Benvenuti sul sito ufficiale di Is.I.V.I. Istituto Italiano di Valutazione Immobiliare
  • Home
  • /Notizie
  • /EBVS – European Business Valuation Standards | The Book

EBVS – European Business Valuation Standards | The Book

TEGoVA pre-launches European Business Valuation Standards (EBVS), effective immediately

Krzysztof Grzesik, Chairman of TEGoVA, said “Europe has reached a tipping point that can only be accelerated by the current crisis – the EU is now the dominant sculptor of our regulatory environment and valuers can no longer limit their horizons to the national policy and regulatory framework. These, the first ever truly European Business Valuation Standards, prepared by highly skilled professionals, finally provide business valuers with a common European approach anchored in the EU legal order.

Danijela Ilić, Chair of the European Business Valuation Standards Board and Member of the Board of TEGoVA, said “EBVS will impose consistency in the most important issues in business valuation, across the Union and beyond to EU candidates and neighbours. The Standards institute procedures conducive to clearly prepared, unambiguous valuation reports that are consistent with EU regulation and accounting standards, helping businesses to reap the full benefits of the EU internal market’s free movement of people, goods, services and capital“.

The Standards are effective immediately, but given the current restrictions on movement, the formal launch event will take place on Friday 30 October in Brussels.

European Business Valuation Standards (EBVS) will impose consistency in the most important issues in business valuation, across the European Union:

    • code of conduct
    • terms of engagement
    • definitions of bases of value
    • valuation approaches
    • reporting the valuation.

In this manner, EBVS will achieve its purpose – to institute procedures conducive to clearly prepared, unambiguous valuation reports that are consistent with EU regulation and accounting standards

 

How are EBVS structured?

There are four standards …

    • EBVS 1 – Market Value and Bases of Value other than Market Value, which defines various bases of value, applicable in business valuation, Highest and Best Use analysis in connection with Liquidation (disposal) and Going Concern business scenario, assumptions and special assumptions in arriving at an opinion of value;
    • EBVS 2 – the valuation process incorporates detailed Terms of Engagement, with appropriate commentary;
    • EBVS 3 – the valuation approaches and methods which present the recognised business valuation practice;
    • EBVS 4 – reporting the valuation, which presents general reporting requirements and the content of a valuation report, as well as of a valuation review.

… and three Guidance Notes that follow on from the Standards and provide more detail and explanation of key issues and techniques:

    • EBVGN 1 – Control Premiums and Discounts for Lack of Control and Discounts for Lack of Marketability;
    • EBVGN 2 – Discount Rates in the Discounted Cash Flow Method;
    • EBVGN 3 – Valuation of Intangible Assets.

Sustainability is a big EU concern. Does EBVS cover this and show how to put a value on it?

EBVS devotes an entire Part III to it, putting sustainability and valuation in their EU and market context, exploring the concept of ‘green value’ and providing business valuers with an initial checklist of possible points for sustainability review of a business, covering current operations, attention to costs and preparing for the future:

    • Finance, risks and overall sustainability
    • Energy
    • Water
    • Waste
    • Procurement
    • Materials and storage
    • Transport
    • Staff
    • Compliance and emergency response
    • Products and
    • Accountability and communication

 

EBVS 1st Edition – 2020
Download the Book

 


 

TRADUZIONE NON UFFICIALE

 

TEGoVA pre-lancia gli European Business Valuation Standards (EBVS), con effetto immediato.

Krzysztof Grzesik, Presidente di TEGoVA, ha dichiarato: “L’Europa ha raggiunto un punto di svolta che può essere solo accelerato dall’attuale crisi: l’UE è ora lo scultore dominante del nostro ambiente normativo e i valutatori non possono più limitare i propri orizzonti alla politica e alla regolamentazione nazionali. Sono i primi standard di valutazione aziendale realmente europei, preparati da professionisti altamente qualificati in grado di conferire ai valutatori aziendali un approccio europeo comune ancorato all’ordinamento giuridico dell’UE.

Danijela Ilić, Presidente del Comitato Europeo per gli Standard di Valutazione delle Imprese e membro del consiglio di amministrazione di TEGoVA, ha affermato che “Gli EBVS imporranno coerenza nelle questioni più importanti nella valutazione delle imprese, in tutta l’Unione Europea. Le norme istituiscono procedure che conducono a relazioni di valutazione chiaramente preparate e inequivocabili, coerenti con le norme e gli standard contabili dell’UE, che aiutano le imprese a trarre pieno vantaggio dalla libera circolazione di persone, beni, servizi e capitali nel mercato interno dell’UE.

Gli standard entreranno in vigore immediatamente, ma date le attuali restrizioni, l’evento ufficiale di lancio avrà luogo venerdì 30 ottobre a Bruxelles.

Gli standard europei di valutazione delle imprese (EBVS) imporranno coerenza nelle questioni più importanti nella valutazione delle imprese, in tutta l’Unione europea:

  • codice di condotta
  • termini di impegno
  • definizioni di basi di valore
  • approcci alla valutazione
  • report di valutazione.

In questo modo, EBVS raggiungerà il suo scopo: istituire procedure che conducano a rapporti di valutazione chiaramente preparati e inequivocabili, coerenti con la normativa e gli standard contabili dell’UE

 

Come sono strutturati gli EBVS?

Esistono quattro standard:

  • EBVS 1 – Valore di mercato e basi di valore diverse dal valore di mercato, che definisce varie basi di valore, applicabili nella valutazione aziendale, nell’analisi del massimo e del migliore utilizzo in connessione con la liquidazione (cessione) e lo scenario aziendale di preoccupazione, ipotesi e ipotesi speciali in arrivo a un’opinione di valore;
  • EBVS 2: il processo di valutazione incorpora termini di impegno dettagliati, con commenti appropriati;
  • EBVS 3 – gli approcci e i metodi di valutazione che presentano la pratica di valutazione aziendale riconosciuta;
  • EBVS 4: segnalazione della valutazione, che presenta requisiti generali di segnalazione e contenuto di una relazione di valutazione, nonché di una revisione della valutazione.

… e tre note di orientamento che seguono gli standard e forniscono maggiori dettagli e spiegazioni su questioni e tecniche chiave:

  • EBVGN 1 – Premi di controllo e sconti per mancanza di controllo e sconti per mancanza di commerciabilità;
  • EBVGN 2 – Tassi di sconto nel metodo del flusso di cassa attualizzato;
  • EBVGN 3 – Valutazione delle attività immateriali.

 

La sostenibilità è una grande preoccupazione per l’UE. EBVS copre questo e mostra come valorizzarlo?

EBVS gli dedica un’intera parte, inserendo la sostenibilità e la valutazione nel loro contesto UE e di mercato, esplorando il concetto di “valore verde” e fornendo ai valutatori aziendali un elenco di controllo iniziale di possibili punti per la revisione della sostenibilità di un’impresa, coprendo le operazioni correnti, attenzione ai costi e preparazione per il futuro:

  • Finanza, rischi e sostenibilità generale
  • Energia
  • Acqua
  • Rifiuti
  • Approvvigionamento
  • Materiali e conservazione
  • Trasporto
  • Personale
  • Conformità e risposta alle emergenze
  • Prodotti
  • Responsabilità e comunicazione
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*