Benvenuti sul sito ufficiale di Is.I.V.I. Istituto Italiano di Valutazione Immobiliare
  • Home
  • /Notizie
  • /Disciplina degli investimenti in immobili delle banche e degli immobili acquisiti per recupero crediti

Disciplina degli investimenti in immobili delle banche e degli immobili acquisiti per recupero crediti

La Banca d’Italia ha avviato una consultazione pubblica su nuove disposizioni di vigilanza in materia di investimenti in immobili da parte delle banche. Chiunque può inviare osservazioni, commenti e proposte entro il 18 maggio 2018.

Le nuove disposizioni mirano a favorire una gestione più proattiva ed efficiente delle garanzie immobiliari e a favorire il migliore e più rapido realizzo degli immobili acquisiti per finalità di recupero crediti; si inseriscono nel più ampio filone di iniziative volte a favorire la riduzione dello stock dei crediti deteriorati (Non-Performing Loans – NPL) delle banche italiane, con particolare focussui crediti assistiti da garanzie immobiliari.

Per gli immobili acquisiti per recupero dei crediti, viene eliminato il requisito patrimoniale aggiuntivo prima richiesto quando il loro ammontare eccede i fondi propri della banca o del gruppo bancario; inoltre, la regola del “pronto smobilizzo” degli immobili è sostituita dalla previsione che richiede alle banche di definire un piano di rientro nei limiti entro un tempo predefinito, coerente con l’obiettivo di preservare il valore di realizzo degli immobili. Infine, si richiamano i doveri e le responsabilità degli organi aziendali delle banche, che devono definire, in particolare, politiche e procedure di gestione delle garanzie immobiliari efficienti e volte a massimizzare i recuperi.

Documento per la consultazione investimenti in immobili

Disposizioni di vigilanza Investimenti in immobili

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*