Benvenuti sul sito ufficiale di Is.I.V.I. Istituto Italiano di Valutazione Immobiliare

Roma 18 Luglio 2013: Raccomandazione CONSOB n. DIE/0061944 del 18-7-2013

Si allegano, in formato compresso, tutti i documenti relativi alla pubblica consultazione avente ad oggetto la “Raccomandazione in materia di valutazione al fair value dei beni immobili delle società immobiliari quotate” a cui codesto istituto ha partecipato. In particolare, si indica uno stralcio del documento contenente gli esiti della consultazione ove viene analizzata anche l’osservazione svolta da IsIVI in merito al “rating di progetto” ed, in particolare: “L’Istituto Italiano di Valutazione Immobiliare ha proposto di affiancare alla disclosure delle informazioni connesse alla valutazione delle iniziative immobiliari in corso, l’individuazione del cd. rating di progetto. Tale concetto, come definito dagli European Valuation Standard – EVS – redatti da TEGOVA, si sintetizza in “un giudizio sintetico – oggettivo e imparziale – circa il rischio sotteso ad un progetto immobiliare sulla base di giudizi di merito a medio termine, da un lato, sulla qualità del bene una volta ultimato – ed, in particolare, del suo mercato di riferimento, della sua localizzazione, delle caratteristiche dell’immobile e dei flussi di cassa relativi – e dall’altro, sui tempi, rischi ed opportunità sottostanti lo sviluppo dell’iniziativa”. In merito, la CONSOB ha così osservato: “In ordine all’utilizzo del rating di progetto, quale misura di classificazione dei rischi sottesi ai progetti immobiliari, si tratta di informazione che, ove disponibile, può essere riportata dal management nell’ambito delle relazioni finanziarie, se ciò risulta utile all’investitore al fine di identificare meglio la qualità/bontà del progetto immobiliare. Al riguardo, si richiama l’attenzione sul fatto che, trattandosi di indicatore non previsto dai principi contabili internazionali applicabili, ai fini della presentazione dell’informazione, il management deve attenersi alle indicazioni fornite dalla raccomandazione del CESR/05-17b del 3 novembre 2005 sugli “Indicatori Alternativi di Performance”. Che qui si allega per comodità.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*